Cos’è? Cosa significa?

La “Via del BenEssere” è semplicemente un percorso.

Nasce dalla mia esperienza…questo è stato il mio percorso negli anni.
Attinge da filosofie e da pratiche sia occidentali che orientali, che ho sperimentato personalmente.

In questo momento pratico lo Zen, perchè risuona con i miei Valori. Non rappresenta un traguardo, ma credo sia un ottimo trampolino verso la pura consapevolezza.

Ti propongo un percorso incrementale, sebbene non ci siano obiettivi da raggiungere. Lo scopo non è quello di  diventare “esperti“, anzi si dice che per avere una “mente Zen“, bisogna mantenere una “mente di principiante“.

Sentiti libero di utilizzarlo semplicemente come una “mappa” per un territorio nuovo, sconosciuto. Per fare il punto e comprendere dove sei e dove puoi andare.

E’ il percorso in sé, ovvero la pratica, che ti porterà a vivere con sempre maggiori livelli di benessere.

Benessere, in questo caso, significa vivere la propria esistenza con equilibrio di Mente, Corpo e Spirito.
Significa godere di ogni istante della propria esistenza, senza giudicare gli accadimenti, senza evitare ciò che è spiacevole, senza diventare schiavi dei desideri.
Significa vivere con una elevato grado di consapevolezza.

Benessere è vivere la vita in ogni suo aspetto adesso, nel Qui ed Ora. Il segreto è provare a superare, anzichè cercare di eliminare la “sofferenza” alla quale talvolta la vita ci sottopone, così da ritrovare la pace, la serenità, la gioia.

Tutto il percorso si basa su: ConsapevolezzaValoriAzione impegnata (o pratica).

Ti consiglio di affrontare la Via in maniera rilassata, inserendo progressivamente nuovi livelli di pratica. L’importante è cominciare subito!

Grazie. Gasshò.
Massimiliano

Come funziona? Cosa devo fare?

Devi solo seguire il percorso di seguito indicato:

  1. Indipendentemente dal tuo livello di “competenza” nelle filosofie e pratiche orientali, ti consiglio di partire dal “Primo Passo” (livello base). Qui troverai argomenti meno complessi, non strettamente Zen. Adatti per chi vuole approcciare a tali materie o per chi vuole iniziare a riflettere sulla propria esistenza.
  2. Il passo successivo ti condurrà verso la “Via della Consapevolezza” (livello intermedio). Tanta pratica Zen e materie più complesse ed approfondite. Qui farai crescere le radici della tua nuova vita interiore.
  3. Il bodhisattva” (livello avanzato) è per chi vuole far crescere rigoglioso l’albero, sulle radici profonde già acquisite. Per chi ha deciso di realizzare la natura-Buddha.

I tempi sono gestiti in autonomia, quando ci si sente pronti si passa all’argomento successivo. Avanzare con i livelli non significa “guadagnare” qualcosa, anzi significa “perdere” qualcosa: egoismo, egocentrismo, rabbia, paura, attaccamento, desideri ossessivi e molto altro. Bisogna procedere aggiungendo tasselli alle proprie conoscenze ed alla propria pratica, ma soprattutto incrementando la propria consapevolezza.

Questo è solo un percorso, che suggerisco a chi vuole coltivare la propria interiorità. Ricalca di fatto il percorso che ho intrapreso personalmente e che dunque sto sperimentando, io in prima persona, da anni. Tuttavia se lo desideri, ritieniti libero di modificarlo. Quello che conta è la determinazione, la costanza nel tempo e la consapevolezza con la quale attuerai la pratica.

MENTE-CORPO-SPIRITO

«È la trilogia dei doni naturali dell’uomo. Migliorare la mente senza coltivare le doti fisiche sarebbe una vittoria inutile. Elevare la mente e il corpo ai più alti livelli senza nutrire l’anima ti farebbe sentire vuoto e insoddisfatto. Ma se dedichi le tue energie a sprigionare tutte le potenzialità di questi tre doni, conoscerai l’estasi divina e vivrai una vita illuminata».
(Robin Sharma)

La Via del BenEssere


#1 – Percorso “Il Primo Passo”  (livello base):


#2 – Percorso “Sulla Via della Consapevolezza” (livello intermedio):

  • Meditazione (Tecniche varie di pratica meditativa)
  • Koan (Pratica dell’intuizione)
  • Haiku (Pratica della poesia)
  • Sutra (Chanting e Discorsi del Buddha Shakyamuni)
  • Strategia personale (Un “percorso di vita pratico”, perfettamente inserito nella vita moderna, ma con un significato profondo, con uno scopo valido)
  • Psicologia (La psicologia è la scienza che studia gli stati mentali e i suoi processi emotivi, cognitivi, sociali e comportamentali nelle loro componenti consce e inconsce)
  • Letture consigliate (I grandi Maestri Zen e non solo)

# 3 – Percorso “Il bodhisattva” (livello avanzato):


“La pratica dello Zen mira a farci vivere con più agio. Vivere con agio significa imparare a non passare la vita a sognare, ma stare con ciò che è qui-e-ora, qualunque cosa sia. Buono, cattivo, bello, brutto, mal di testa, malattia o felicità non fa differenza.”
(Charlotte Joko Beck, Zen quotidiano)

Newsletter