•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

365giornizen

“Simile all’acqua che riempie uno stagno ma è sempre pronta a defluirne, lo spirito può ogni volta agire con la sua inesauribile forza, perchè è libero, e aprirsi a tutto perchè è vuoto.”
(Eugen Herrigel)

Trascendere la mente ed il corpo è lo scopo/non-scopo dello Zen, attraverso la pratica. Elevarsi oltre la soglia della materialità, pur attraverso l’osservazione consapevole e non “giudicante” della realtà che ci circonda, conduce alla esperienza del “vuoto“. Questo vuoto però non è il nulla, ma al contrario, è la “sorgente”: la natura accogliente e generatrice di tutte le cose. Questa è la pratica Zen.
Gassho

Massimiliano Farucci

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •