• 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

365giornizen

“Un genuino senso dell’umorismo consiste nell’avere un tocco lieve: non sbattere la realtà sul pavimento ma apprezzarla con tocco lieve”
(Chogyam Trungpa Rinpoche)

La realtà se osservata senza giudizio mentale, non è né buona, né cattiva, nè bella, né brutta. Di fatto non c’è nascita, non c’è vita, non c’è morte. Tutto è in una continua trasformazione. Tutto è così com’è.  Quasi sempre sono i nostri pensieri e di conseguenza le nostre emozioni a fornire delle “connotazioni umane” a questa realtà. Dunque possiamo vivere in un “inferno” o in un “paradiso” a seconda della visione soggettiva che abbiamo della vita. Con la pratica Zen, blocchiamo il giudizio e cominciamo ad “osservare” le cose, così come sono. Questa è l’illuminazione.
Gassho

Massimiliano Farucci

Questo articolo è stato scritto da Massimiliano Farucci. Di sé stesso dice, di essere semplicemente un "cercatore". Da anni, infatti, si dedica alla ricerca di vari percorsi di crescita personale ed interiore. Ha cominciato studiando da autodidatta le tecniche di "cambiamento personale" e la "psicologia". Quindi si è interessato alle filosofie orientali, tra cui il Buddismo. Ha intrapreso un percorso di pratica nella tradizione Zen. Non ha abbandonato tuttavia la sua passione per la psicologia e la crescita personale, lavorando oggi per scovare degli "interessanti punti comuni" tra la Scienza occidentale e la Saggezza orientale.
Massimiliano Farucci

  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •