•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

365giornizen

“Il respiro è il veicolo dell’esperienza spirituale, il mediatore tra corpo e mente.”
(Philip Kapleau)

Il respiro è fondamentale nella pratica. Concentrarsi sull’inspirazione e sulla espirazione ci conduce ad una profonda consapevolezza sia della realtà che ci circonda, che della nostra condizione interiore. Quando siamo nati, la nostra vita è cominciata con una inspirazione, quando la vita corporea si interrompe avviene l’ultima espirazione. Dunque non c’è niente di più “spirituale” del respiro: vero ed unico “anello di congiunzione” tra il nostro corpo fisico, la nostra mente ed il nostro Sè interiore.
Gassho

Massimiliano Farucci

Questo articolo è stato scritto da Massimiliano Farucci. Di sé stesso dice, di essere semplicemente un "cercatore". Da anni, infatti, si dedica alla ricerca di vari percorsi di crescita personale ed interiore. Ha cominciato studiando da autodidatta le tecniche di "cambiamento personale" e la "psicologia". Quindi si è interessato alle filosofie orientali, tra cui il Buddismo. Ha intrapreso un percorso di pratica nella tradizione Zen. Non ha abbandonato tuttavia la sua passione per la psicologia e la crescita personale, lavorando oggi per scovare degli "interessanti punti comuni" tra la Scienza occidentale e la Saggezza orientale.
Massimiliano Farucci

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •