• 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Racconti Zen, Koan, Haiku

Una rana salta, tonfo nell’acqua (Haiku | Poesia Giapponese)

Il vecchio stagno –
una rana salta
tonfo nell’acqua

furuike ya
kawazu tobikomu
mizu no oto

(Bashō)

Un commento

Lo haiku è una forma di composizione poetica del Giappone di 17 sillabe: non versi, né parole, ma sillabe. Di incredibile brevità dunque. La più breve forma poetica al mondo.

Pare ci sia uno strettissimo legame tra Zen e haiku, proprio perchè entrambi dipingono, in poche pennellate, la realtà dell’istante presente.

Lo Zen giapponese prevede più Vie di pratica meditativa, i Do, ma si esprime in modo privilegiato nella visione del mondo che esprimono gli haiku. Alcuni famosi haijin, Bashō, Chiyo-jo, furono appunto monaci.

In questo rinomato componimento di Bashō, si esprime il vero e profondo senso dello Zen attraverso la poesia dell’attimo. L’essenzialità della pratica, l’osservazione della realtà comune, il senso di azione della rana e dell’illuminazione come risultato di un salto, non-intellettuale.

Massimiliano Farucci

Questo articolo è stato scritto da Massimiliano Farucci. Di sé stesso dice, di essere semplicemente un "cercatore". Da anni, infatti, si dedica alla ricerca di vari percorsi di crescita personale ed interiore. Ha cominciato studiando da autodidatta le tecniche di "cambiamento personale" e la "psicologia". Quindi si è interessato alle filosofie orientali, tra cui il Buddismo. Ha intrapreso un percorso di pratica nella tradizione Zen. Non ha abbandonato tuttavia la sua passione per la psicologia e la crescita personale, lavorando oggi per scovare degli "interessanti punti comuni" tra la Scienza occidentale e la Saggezza orientale.
Massimiliano Farucci

  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •