Sbarazzatevi Delle Vecchie Abitudini (365 Giorni ZEN)

2018-05-15T10:17:10+00:00Categories: #365GiorniZEN|Tags: , , , , , |

365giornizen

“Sbarazzatevi delle vecchie abitudini e sarete rigenerati. Spazzate via le vostre vecchie opinioni e nuove idee arriveranno.”
(Xue Xuan)

Restare bloccati in vecchie idee ed abitudini significa vivere meccanicamente, con l’autopilota. Risvegliarsi richiede una presenza non giudicante, ma consapevole nel presente. Solo in questo modo si può raggiungere la “mente chiara“, che consente una visione limpida della propria vita e del mondo che ci circonda.

Comincia a praticare, leggi QUI.

Gassho

Abbandonare Gli Stati Mentali Erronei (365 Giorni ZEN)

2018-05-10T05:40:18+00:00Categories: #365GiorniZEN|Tags: , , , , , |

365giornizen

“Vi è un’intensa delizia nell’abbandonare gli stati mentali erronei e nel coltivare quelli utili nella meditazione.”
(Dalai Lama)

Abbandonare gli attaccamenti, i desideri, i “veleni della mente“, significa raggiungere un profondo stato di Consapevolezza. Essere consapevoli significa vivere il momento presente, senza giudicare. Il giudizio crea separatività e ci distacca dal nostro sé interiore, ci distacca dal flusso eterno della vita. Meditare è la Via per divenire consapevoli.

Comincia la pratica, leggi

Il Semplice Sedere Nel Momento Presente Sgretola Le Pareti Protettive Della Struttura Egoica (365 Giorni ZEN)

2018-05-10T05:39:42+00:00Categories: #365GiorniZEN|Tags: , , |

365giornizen

“Molti si accostano allo zazen con l’idea che sarà piacevole e confortevole. Ma lo zazen offre momenti che sono tutto salvo che confortevoli. Il semplice sedere nel momento presente sgretola le pareti protettive della struttura egoica, e il risultato è confusione e sofferenza. Sperimentare fisicamente la confusione e il dolore, invece di evitarli, è la chiave per la libertà. Dobbiamo abbracciare la pena, farne la nostra migliore amica, e con il suo […]

Sedendo Quietamente Senza Fare Nulla (365 Giorni ZEN)

2018-03-27T05:44:30+00:00Categories: #365GiorniZEN|Tags: , , , |

365giornizen

“Sedendo quietamente senza fare nulla, la primavera giunge e l’erba cresce da sé.”
(Zenrin Kushu)

L’universo è pervaso di pura intelligenza. Tutto è governato da un ordine naturale. Dunque è sufficiente sedere quietamente per comprendere la vera essenza delle cose. Raggiungere la consapevolezza significa guardare non più alla vita esteriore, ma all’energia che governa l’universo.

Comincia il percorso leggendo QUI.

Gassho

Nella Pratica Zen, Dobbiamo Vedere Noi Stessi Come Una Nuvola (365 Giorni ZEN)

2018-03-13T08:24:58+00:00Categories: #365GiorniZEN|Tags: , , , |

365giornizen

“Nella pratica zen, dobbiamo vedere noi stessi come una nuvola, perché ovviamente le nuvole non sbagliano mai. Fanno immancabilmente la scelta giusta. Ma in realtà anche noi la facciamo. Siamo naturali come le nuvole e le onde; tuttavia giochiamo giochi complicati che ci inducono a dubitare di noi stessi. Ma se per qualche tempo facessimo finta di essere una nuvola o un’onda, ci accorgeremmo che non sbaglieremmo mai. Perfino se facciamo qualcosa […]

Per Te e Per Quelli Che Ami, Costruisci Un’isola (365 Giorni ZEN)

2018-02-20T09:28:40+00:00Categories: #365GiorniZEN|Tags: , , , |

365giornizen

“Per te e per quelli che ami, costruisci un’isola,
un tempio, una fortezza inespugnabile….
Ma lascia la porta aperta, giorno e notte.”
(Dugpa Rimpoce)

Praticare lo Zen aiuta a vivere con consapevolezza e stabilità le vicende quotidiane. Radicarsi nel proprio “centro“, significa disidentificarsi dalle circostanze contingenti e ritrovare, in ogni istante, il proprio Essere.
Se tu sei stabile, riesci a rendere stabile anche i rapporti con chi ti circonda.

Gassho

Non Distinguere La Meditazione Come Mezzo, Dall’illuminazione Come Fine (365 Giorni ZEN)

2018-02-14T07:18:11+00:00Categories: #365GiorniZEN|Tags: , , , , |

365giornizen

“Non distinguere la meditazione come mezzo (dhyana), dall’illuminazione come fine (prajna): in realtà, esse sono inseparabili e la disciplina dello Zen consiste nel cercare di realizzare questa integrità e unità di prajna e dhyana in tutte le nostre azioni.”
(Bruce Lee, Pensieri che colpiscono)

Solo attraverso la meditazione e la pratica costante, possiamo raggiungiungere il massimo livello di consapevolezza e saggezza.

Gassho

È Per Questo Che Lo Zen è Diventato Una Mania In Occidente (365 Giorni ZEN)

2018-02-14T07:13:59+00:00Categories: #365GiorniZEN|Tags: , , , |

365giornizen

“È per questo che lo Zen è diventato una mania in Occidente, perché lo Zen dice di raggiungere lo scopo senza sforzo; lo sforzo non è necessario. Lo Zen ha ragione: non c’è alcun bisogno di uno sforzo, ma, ricordati, per raggiungere questo punto di non-sforzo ti sarà necessario un lunghissimo sforzo.”
(Osho, Discorsi)

La pratica dello Zen è semplicemente sedersi in Zazen. Senza sforzarsi per raggiungere qualcosa, senza particolari obiettivi. Tuttavia per raggiungere […]

Nel Buddhismo Zen Non Esiste l’Idea di Applicare Un Qualsiasi Sforzo (365 Giorni ZEN)

2018-02-14T07:15:56+00:00Categories: #365GiorniZEN|Tags: , , , |

365giornizen

“Nel Buddhismo Zen non esiste l’idea di applicare un qualsiasi sforzo: bisogna solo comportarsi in modo normale, senza fare nulla di speciale. Mangia, vuota l’intestino e la vescica, e quando sei stanco vai a dormire. Gli ignoranti rideranno di tutto ciò, ma chi è saggio comprenderà.”
(Bruce Lee, Pensieri che colpiscono)

Nello Zen è sufficiente praticare lo Zazen con spirito Shikantaza, per realizzare il proprio Essere.
Grazie Gassho