La Consapevolezza è Vita (365 Giorni ZEN)

2017-12-11T07:07:57+00:00Categories: #365GiorniZEN|Tags: , , , , |

365giornizen

“La consapevolezza è vita. Se non siamo consapevoli, se siamo distratti. allora è come se fossimo morti.”
(Ajahn Chah)

Essere consapevoli significa: porre attenzione alla vita. Una attenzione determinata, costante, non giudicante. Vivere distrattamente, al contrario, significa perdersi la realtà dell’istante presente, dunque significa non vivere.
Gassho

Un Genuino Senso Dell’Umorismo (365 Giorni ZEN)

2017-11-28T07:38:23+00:00Categories: #365GiorniZEN|Tags: , , , , , |

365giornizen

“Un genuino senso dell’umorismo consiste nell’avere un tocco lieve: non sbattere la realtà sul pavimento ma apprezzarla con tocco lieve”
(Chogyam Trungpa Rinpoche)

La realtà se osservata senza giudizio mentale, non è né buona, né cattiva, nè bella, né brutta. Di fatto non c’è nascita, non c’è vita, non c’è morte. Tutto è in una continua trasformazione. Tutto è così com’è.  Quasi sempre sono i nostri pensieri e di conseguenza le nostre emozioni a […]

Non Giudicare Con Leggerezza Il Male (365 Giorni ZEN)

2017-11-03T06:55:53+00:00Categories: #365GiorniZEN|Tags: , , , , |

365giornizen

Non giudicare con leggerezza il male pensando: ‘Ciò non ha alcuna conseguenza su di me’. È goccia a goccia che si riempie il vaso; così facendo il male, a poco a poco si riempiono il cuore e lo spirito dello stolto.
(Gautama Buddha)

Il male va assolutamente eliminato dalla propria vita. Questo perchè, oltre alle conseguenze dei propri atti, fare del male significa sentirsi “superiori” agli altri. Ed è la natura egoica che tenta […]

Facile A Scorgere è L’Errore Altrui (365 Giorni ZEN)

2017-07-22T16:07:47+00:00Categories: #365GiorniZEN|Tags: , , , , , |

365giornizen

“Facile a scorgere è l’errore altrui, difficile è, invece, il proprio.”
(Gautama Buddha)

Il giudizio è il principio della “separatività”. Cioè mettere una barriera tra noi e l’altro. Creare un muro.Chi si sente invece in “unione” con tutti gli esseri viventi, non giudica. Dunque se vogliamo raggiungere l’Assoluto, il primo passo da fare è sedersi in silenzio ad osservare, con attenzione, ma senza giudicare. Questa è la pratica Zen (leggi QUI, […]