• 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

365giornizen

“Tenete le mani aperte, tutta la sabbia del deserto passerà nelle vostre mani. Chiudete le mani, non otterrete che qualche granello di sabbia.”
(Eihei Dogen)

Essere rigidi, mentalmente, fisicamente, non conduce a nulla. L’apertura verso le nuove esperienze, invece, predispone alla “illuminazione“. In “meditazione” bisogna essere flessibili, altrimenti il corpo e la mente si ribellano. Si diventa insofferenti e non si riesce a cogliere il vero senso della pratica. Questo rivela Dogen con la sua infinita saggezza.
Gassho

Massimiliano Farucci

Questo articolo è stato scritto da Massimiliano Farucci. Di sé stesso dice, di essere semplicemente un "cercatore". Da anni, infatti, si dedica alla ricerca di vari percorsi di crescita personale ed interiore. Ha cominciato studiando da autodidatta le tecniche di "cambiamento personale" e la "psicologia". Quindi si è interessato alle filosofie orientali, tra cui il Buddismo. Ha intrapreso un percorso di pratica nella tradizione Zen. Non ha abbandonato tuttavia la sua passione per la psicologia e la crescita personale, lavorando oggi per scovare degli "interessanti punti comuni" tra la Scienza occidentale e la Saggezza orientale.
Massimiliano Farucci

  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •