•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

“Il tempo a tua disposizione è limitato, per questo non perderlo vivendo la vita di qualcun altro.”
( Steve Jobs)

Praticare lo Zen e la meditazione, non significa restare immobili in silenzio a rilassarsi ed a filosofeggiare sul “sesso degli angeli“. Lo Zen non è inerzia, ma l’esatto contrario, è impegno costante, sforzo, determinazione. La pratica si espleta costantemente, in ogni momento della propria giornata. Praticare significa impegnarsi per cambiare il proprio “modo di essere“, per raggiungere la Consapevolezza e migliorare il mondo che ci circonda.
Gassho

Massimiliano Farucci

Questo articolo è stato scritto da Massimiliano Farucci. Di sé stesso dice, di essere semplicemente un "cercatore". Da anni, infatti, si dedica alla ricerca di vari percorsi di crescita personale ed interiore. Ha cominciato studiando da autodidatta le tecniche di "cambiamento personale" e la "psicologia". Quindi si è interessato alle filosofie orientali, tra cui il Buddismo. Ha intrapreso un percorso di pratica nella tradizione Zen. Non ha abbandonato tuttavia la sua passione per la psicologia e la crescita personale, lavorando oggi per scovare degli "interessanti punti comuni" tra la Scienza occidentale e la Saggezza orientale.
Massimiliano Farucci

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •